Autocostruzione
Piedoni Semirigidi


Di cosa si tratta: Piedoni in metallo con sospensione "a cordone"

DESCRIZIONE:
Dopo aver sperimentato piedini di vari tipi ho tentato di costruire dei piedini che potessero sopportare anche pesi medi,adatti non solo a sorgenti, ma anche ad ampli e casse di peso non esorbitante. Convinto che l'appoggio su punte abbia qualche controindicazione ( possibile indurimento del suono, asciuttezza talora molesta, microsaltellamenti a terra con perdita di focus, etc ) così come l'appoggio elastico (possibile gommosità/elongazione del basso, rigonfiamento della gamma media) o che quantomeno non consentano un "approccio standard semiuniversale al problema isolamento", ho rispolverato, ritenendolo un sensato compromesso, il vecchio progetto dei Something Solid, con qualche piccola modifica. Tali piedini, di dimensioni non proprio minime, sono basate su una sospensione semirigida, costituita da : 1) una base circolare di circa 9 cm di diametro, con tre perni che fungono da punti di appoggio a terra e da punti di sospensione per la corda. 2) da una corda "senza capi", chiusa a triangolo. 3) da un treppiede, che poggia sui tratti liberi della corda tesa a triangolo sui perni della base, contenente al proprio centro un cilindro, nel mio caso, di teflon, che ha un incavo di apppoggio dove trova alloggiamento una punta in allumino che infine supporta l'oggetto da sospendere. Lo schema costrutttivo, or ora descritto, è facilmente rilevabile dalle foto allegate. Con l'aiuto di un fabbro (10 euro a piedino completo: base, treppiede e cilindro di teflon - ne ho costruiti 10 pz), e di un cordaio, 10 euro per 10 cavi chiusi (i capi del cavo di corda sintetica sono intrecciati tra loro chiudendosi a cerchio; ciò mi è stato possibile portando i cavi presso un fornitore di attrezzatura da pesca che ha provveduto a "chiudere il cerchio "; ho pulito e sgrassato le parti con acqua ragia, verniciato il tutto con spray con alta percentuale di zinco (5 euro) - ottenendo isolamento dall'umidità e finitura soddisfacente; ho assemblato le componenti stutturali del piedino; ho inserito sotto le tre colonnine/perno della base, dei "bumpers" trasparenti in gomma piuttosto dura, con funzione antiscivolo; ho praticato al centro dei cilindri di teflon ( materiali diversi possono essere validamente impiegati secondo i propri gusti personali: legno,grafite, delrin o altro ) dei piccoli buchi per l'alloggiamento di punte ed infine li ho testati sotto il mio economico CDPlayer della Magnex (la Philips americana) che prima ho provveduto a stabilizzare aumentandone la massa e smorzando le lamiere, sovrapponendovi prima due poggiapentole rotondi, uno a doppio strato in gomma grafitata ed un altro in sughero -entrambi comprati all'IKEA per pochi euro- e poi un fermaporte in acciaio con base gommata del peso di circa 2 kg, presso un emporio, per 5 euro.

SCHEDA FOTOGRAFICA:




















IMPRESSIONI:
Gli effetti combinati dell'intervento, non impressionanti, sebbene da me facilmente rilevabili, sono un maggiore pulizia ed asciuttezza degli strumenti operanti in gamma alta, un aumentato controllo e definizione in gamma mediobassa non disgiunta da un maggiore effetto presenza delle voci e dei cori e da una espansa dinamica complessiva. A disposizione per qualsiasi cosa possa occorrere al solito indirizzo e-mail.

Articolo di: telesforo mail: telesforococchini@hotmail.it
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE