Autocostruzione
Le MGR di Mario


Di cosa si tratta: Diffusori acustici a 3 vie

DESCRIZIONE:
Ciao a tutti,sono Mario e vi racconto la storia di questi diffusori acustici nati per gioco. La passione per l'alta fedeltà e la musica che mi segue sin da bambino ,sono del 1965, mi ha portato a sperimentare in questi ultimi 2 anni l'autocostruzione. Grazie a un minicorso base gratuito studiato su internet imparo a costruire i filtri audio e ci provo ,tanto per vedere se sono in grado difarcela,così,dopo circa un anno di prove e riprove e autoinsegnamento dai propri errori(questo è il bello) nascono le MGR. La MGR (sigla derivante dalle mie iniziali) è un prototipo di diffusore in continua evoluzione sul quale si può sempre intervenire. Si tratta di un 3 vie triamplificabile in doppio bass reflex dove ogni trasduttore suona nel proprio volume in modo da non creare intermodulazione interna e da poter intervenire sul singolo trasduttore e cabinet. I trasduttori/altoparlanti sono tutti CIARE e tutti da 8 ohm perchè poi, quando suona il tutto, l'impedenza scende un pò TWEETER PT 383, Potenza nominale 120 watt RMS 300 max 94 dB Range utilizzo 1,5-20 khz/ freq. xover consigliata 2,2 khz Volume incapsulato dalla CIARE DOPPIO CONO PH 250, Potenza nominale 150 watt RMS 300 MAX 96 dB diametro 25 cm Range utilizzo 55-16.000 hz Carico consigliato Bass Reflex Volume consigliato 35 dmc, Freq. accordo 68 hz WOOFER HW 321, Potenza nominale 150 watt rms 400 MAX 93 dB diametro 32 cm Range utilizzo 25-2.500 hz Carico consigliato Bass Reflex Volume consigliato da 80 a 136 (ottimale)Freq. accordo 34 hz Prima prova, solo col BICONO, ma..?!? allora arriva il TWEETER, suona bene ma...?!? esagero e prendo il poderoso WOOFER: Il bicono in effetti è un pò "nasale" e squilla sule medioalte(colpa del conetto piccolo)allora taglia e ritaglia frequenza,riesco a filtrare quasi al di sotto della frequenza della "nasalità" (a orecchio)non ricordo la freq.forse 3300hz poi insersco il tweeter tagliato a circa 4000 hz con pendenza a 18 db x ottava (3° ordine)per non andare a sommarsi con la frq. ormai quasi nasale del BICONO il quale scende di freq. fin che riesce ma resta comunque un pò freddo e legnoso sui bassi,quindi il WOOFER l'ho tagliato intorno ai 90/95 hz 12 db x ottava (2° ordine)il tutto viene raffinato con l'uso di poliuretano espanso a celle aperte sulle pareti dei due volumi e lana di vetro e fluff bianco dei cuscini economici,prova e riprova e l'quilibrio arriva. Macchè: un nodo di 70/85 hz che rompe le scatole ,allora filtro il BICONO attorno ai 150 hz per scendere di meno sulle basse freq. e il BICONO mi diventa una sorta di MIDRANGE megagalattico,bellissimo ma... c'è ancora quella puntina di "nasalità" data dal conetto, allora mi armo di vinavil da falegname e vado a pennellare il conetto allinterno tutto, e all'esterno la metà più piccola, MI PIACE. La "nasalità" è sparita. Ora rimane il fatto che tutte le mediobasse suonano un pò più forte, allora applico al BICONO, il potenziometro per effettuare l'attenuazione fine del livello.Poi lo applico anche al tweeter E finalmente ci siamo! (Sei mesi di audizioni lunghe ed estenuanti ma istruttive,con moglie quasi alla neuro,le odiava,brutte, grezze,ma tu sei malto ecc ecc. ) I materiali: MDF da 19 mm,multistrato da 16 mm(che,solo x le basi,l'ho inserito tra due pannelli di MDF da 12mm per arrivare a 40 mm di spessore,essendo due materiali diversi forse trasmettono meno le vibrazioni) circa 150 euro Condensatori solo in poliestere, induttanze in aria, resistenze e tubo raccordo regolabile diametro 110 mm TUTTO CIARE e DUE potenziometri passivi (escludibili manulmente) da 100 watt 8 ohm,circa 200 euro N°2 Portascopino nero con righe in rilievo x sanitari(Leroy Merlin)36 euro N°2 Supporti sorreggi bastone delle tende da interno in alluminio cromato(Leroy Merlin) 12 euro N°2 Piegatubi in acciaio a forma di molla (Brico)circa 20 euro e quì arriva la malattia del costruttore :) N°6 passacavi di gomma che si trovano nelle auto a zero euro (scroccati dal carroziere) N°2 "anelli" che si trovano nei lavelli del bagno all'altezza del buco per non farlo traboccare 6 euro N°2 Placche da me piegate a U 1 euro N°2 Piccole maniglie NERO LUCIDO da cassetto a forma di U (Brico) 8 euro N° 6 vaschette porta contatti 36 euro n°2 placchette cromate comprate dal tipo del centro commerciale che me le ha incise MGR come fa con le medagliette, basta darli il disegno, scanner, incisione! Fantastico! 20 euro Tante ma tante viti, stucco per metallo perchè mantiene la forma,carta vetrata ,bostik ,e attrezzi manuali,L'MDF l'ho fatto tagliare dall'omìno del brico (un tipo preciso) per avere il taglio dritto e in squadra,i buchi per i trasduttori li ho fatti io.20 euro UN rotolo di Circa 25 metri x 20 cm di impiallacciatuta di legno in essenza ciliegio 100 euro Vernice nera tipo DUCATI e fondo trasparente opaco che attacca meglio 59 euro Totale circa 1.200 euro Pesano 72 kg l'una,alte 142 cm larghe 36 cm e profonde 57 cm sotto e 40 cm sopra Il portascopino diventa l'alloggio del TWEETER,sostenuto dai supporti tenda, isolati dai passacavi di gomma,sul retro dell'alloggio del tweeter applico il disco che c'è tra lo scopino e il manico e lo uso come tappo (dal quale fuoriesce il piegatubi in acciaio ,anche lui isolato col passacavo in gomma,che funge da tubo passacavi dal tweeter all'interno del mobile)e punto di ancoraggio per tenere il tweeter attaccato al suo alloggio usando 2 placche piegate a U e imbullonate tra loro, magari l'immagine fa capire meglio. LE MANIGLIE DA CASSETTO SERVONO A TENER PIù O MENO DRITTI I CAVI DI POTENZA i quali scorrono all'interno delle maniglie che sono avvitate esternamente sul pannello posteriore nella parte bassa Sul retro delle MGR rispettivamente in corrispondenza di ogni volume, ci sono i pannelli avvitati che si possono togliere per le ispezioni. I pannelli e la base nera del tweeter, sono larghe uguali per quando si osservano le casse da dietro, mentre il senso estetico viste di fronte è che si vede la base larga, la bocca del reflex circa a metà più stretta e la base del tweeter ancor di più (Tutte parti nere che vanno daccordo col ciliegio) giusto per dare un minimo di grazia a questi,(e quì ci vorrebbe il coro) KATAFALKI L'operazione più difficile è stata quella di impiallacciare alla vecchia maniera (a mano) sì le ho fatte a mano ,ma sono venute bene ,come si sà ,ogni scarrafone....... La cosa più importante è che mi son divertito e ho imparato molto,...un lavoraccio che non avrei mai pensato Ma LA PASSIONE E IL DURO LAVORO ALLA LUNGA ... PAGANO Dimenticavo, suonano belle rotonde dal basso profondo da far tremare le pareti (se si alza un pò) all'alto cristallino e dettagliato . BELLE. Attualmente pilotate dall'Accuphase P300V per le mediobasse e dal valvolare Unison Research Simply Italy (finali EL34) per il tweeter e devo dire che a me questa combinazione piace molto,dinamica e velluto. Ultima cosa : quando si multiamplifica, i potenziometri passivi vanno esclusi, perchè son pur sempre delle resistenze che vanno a degradare il segnale audio,e un pochino si sente, quindi si usano i potenziometri degli ampli o finali col guadagno. Se si usa un solo amplificatore si possono ricollegare per regolare finemente il livello dei 2 trasduttori(Bicono e Tweeter)in modo da ottenere equilibrio globale del volume. Bella esperienza.un saluto da Mario.

SCHEDA FOTOGRAFICA:








IMPRESSIONI:
Grazie mille a Davide Alla prossima

Articolo di: Mario mail: korg651@alice.it
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE