Autocostruzione
SUB WOOFER


Di cosa si tratta: Sub woofer passivo

DESCRIZIONE:
Buon giorno a tutti, mi chiamo Marco Dittura, da Mestre, complimenti per il vostro sito, molto ben fatto e utile a tutti gli appassionati di alta fedeltà, sono un vecchio appassionato di Hi-Fi e di autocostruzione di qualsiasi tipo ( elettronica, meccanica, falegnameria ), mi sono da sempre autocostruito casse acustiche e altro, ora vi presento la mia ultima creazione, un mostruoso sub woofer. Su progetto della ditta Axomedia in collaborazione con la Scan Speak ho realizzato questo sub passivo con 2 sub attivi Scan Speak 23W/ 45 57 T00, 4 sub passivi 23W/0-00-00,come materiale ho usato un MDF da 4 cm di spessore, il frontale inoltre è applicato sopra ed è in massello di noce nazionale formato da listelli da 10 cm di larghezza e 4 cm di spessore incollati tra di loro e alla fine piallati e pantografati. All' interno il sub è diviso in 2 parti esattamente uguali, una per ogni canale, è stato rivestito con una guaina antirisonante usata nel settore auto per evitare le vibrazioni delle lamiere sulle portiere, e verniciato completamente con antirombo da carrozzieri. Esternamente dopo aver fresato tutti gli spigoli e eseguito i fori con un pantografo, ho dato una mano di fondo isolante, due di fondo poliuretanico a due componenti e fatto verniciare in carrozzeria con vernice per auto metallizzata più una mano di trasparente vetrificante. Sul retro ho eseguito i fori per installare due piastre in alluminio da 5 mm. di spessore che ospitano i connettori per il collegamento dei componenti. Ora sto costruendo due staffe con punte coniche per poterlo isolare dal pavimento per evitare eccessive vibrazioni al pavimento. Per quanto riguarda i costi, per gli altoparlanti ho speso circa 1300 euro, per MDF circa 40 euro, per il frontale in noce nazionale massello circa 150 euro, vernici e carrozzeria 150 euro, guaina antirisonante e antirombo 50 euro. L' impianto che lo pilota è un finale stereo Advance Acoustic MAA-406, con attenuazione di volume esterno ( autocostruito motorizzato con visione livello su displai digitale ), altro finale Advance Acoustic MAA-406 per i diffusori principali, pre Advance Acoustic e lettore CD Advance Acoustic, piatto giradischi analogico. In seguito pubblicherò anche altre mie creazioni, casse acustiche, controllo di volume motorizzato, stabilizzatore con filtro per alimentazione elettroniche, macchina lavadischi completamente automatica bifacciale, giradischi analogico.

SCHEDA FOTOGRAFICA:














IMPRESSIONI:
Premetto che il progetto è stato eseguito dalla ditta Axomedia in collaborazione con la Scan Speak dove ho acquistato gli altoparlanti. Si tratta di un Subwoofer passivo e molto potente, tipologia sospensione pneumatica con Subwoofer passivi accoppiati, adatto a musica rock, pop, discoteca, molto secco e potente all' ascolto e profondo, non ha paura di bassi prepotenti ( grancassa, basso sleep, o effetti home theatre ) forse poco presente a bassi volumi, probabilmente a causa della struttura dell' altoparlante, con cono in alluminio molto rigido, ma appena si alza il volume la storia cambia, le vibrazioni si fanno sentire prepotentemente, bassi cristallini e precisi, senza riverberi e risonanze indesiderate, vi assicura che fa tremare letteralmente le pareti e il pavimento di casa mia, per questo sto appunto costruendo un sistema di sospensione con staffe e punte coniche adatte allo scopo. A questo punto vi ringrazio per avermi dato l' opportunità di presentare il mio lavoro, e se eventualmente avesse bisogno di qualche altra delucidazione può contattarmi via mail a marcomestre@alice.it Distinti Saluti Dittura Marco

Articolo di: DITTURA MARCO mail: marcomestre@alice.it
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE