Autocostruzione
Pass Aleph 2 Clone


Di cosa si tratta: Pass Aleph2

DESCRIZIONE:
Ciao a tutti, dopo un anno di duro lavoro, io e il mio amico Piero Zarantonello(quel gran genio del mio amico)abbiamo completato il clone del grande aleph 2. Io mi sono occupato di tutta la parte meccanica e costruttica lui della circuitazione, che ha modificato in alcuni piccoli particolari. Soprattutto abbiamo inserito un circuitino (progettato da lui) del quale ho fatto personalmente il circuito stampato, per il ritardo all'accensione e protezione in caso di guasto ai mosfet che potrebbero mandare 24 v direttamente negli altoparlanti. Tutto qua. In un anno dai disegni tecnici, al modello virtuale, alle forature CNC, all'anodizzazione dei pezzi, è stato un calvario, perché la lavorazione dell'alluminio è veramente difficile. per i componenti, Nelson Pass mi ha personalmente rassicurato (grande uomo il nostro Nelson) che la circuitazione non è influenzata da condensatori di una marca piuttosto che un'altra, per cui a parte qualche dettaglio tecnico (che eventualmente farò aggiungere a Piero) l'assemblaggio della componentistica non è stata difficile. Un avviso a coloro che decidessero di cimentarsi alla costruzione. Io ho ridisegnato i circuiti che ho acquistato da KK-PCB a un costo secondo me folle, io posso rifarli per meno della metà (con o senza serigrafie. Anche i dissipatori (che sono la spesa più grossa)se raccogliamo più persone alle quali interessa possiamo scontare un prezzo (da un fornitore che ho scovato) MOOOLTO conveniente rispetto anche al case dissipante che si trova in rete.

SCHEDA FOTOGRAFICA:


















IMPRESSIONI:
Veniamo all'ascolto: La nomea che questo finale mono si fece era quella che fosse lo stato solido che più assomigliasse alle velvole. Beh! La leggenga non si smentisce! Io possiedo una coppia di Air tight 211, quindi in fatto di valvole nelle orecchie ho i monotriodi, e vi assicuro che dei monotriodi ha la dolcezza e il calore, mentre dello stato solido ha quella prontezza in più nel controllo dei bassi. Sono assolutamente soddisfatto del lavoro finito, grazie anche al genio del mio amico Piero.

Articolo di: Mauro Forlani mail: forlanimauro.1059@gmail.com
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE