Autocostruzione
amplificatore ibrido biamplificato


Di cosa si tratta: amplificatore ibrido biamplificato

DESCRIZIONE:
ciao Davide , ti spedisco questo articolo riguardante un amplificatore ibrido biamplificato basato su un pre con valvole russe 6n1p e finale con il conosciutissimo lm3886, con il quale piloto le casse presentate sempre in questo sito ,modificate in configurazione biamping, Cioè la parte a tre vie amplificata da una parte dell"amplificatore con relativo controllo di volume, e la parte bassissima ,il wooferone, amplificata dall"altro stadio dell"amplificatore , senza controllo di volume . il tutto poi regolato da un volume master generale ,nello schema si capirà meglio, con netto miglioramento della sezione bassa soprattutto a bassisimo volume , preferendo l"ascolto notturno.ovviamente la taratura del volume del tre vie l"ho fatta una sola volta ,in base all"ambiente di ascolto e non va più toccato,il volume si regolerà dal master. Il pre basato su valvole nate per amplificazione bf sono poco conosciute, o meglio poco usate, ma vi assicuro che sono eccezionali, ho studiato un circuito classico in classe a ,il segnale prelevato dall"anodo amplifica una decina di volte ,originariamente volevo prelevare il segnale dal catoto in modo tale da avere un impedenza di uscita minore , ma mi servivano altre due valvole , in futuro vedremo. Per l"alimentazione dell"anodica ho usato due trasformatori riciclati in configurazione 220/12 -12/220 raddrizzata la tensione viene livellata da un buon condensatore di buona qualità e, poi il rippler viene diminuito da un circuito a mosfet che fa anche aumentare la tensione gradualmente fino a stabilizzarsi dopo una decina di minuti tramite un condensatore sul gate. Per quanto riguarda la parte finale c"è poco da dire se non che ,ho preferito farlo lavorare a 25 volt ovviamente duali, per una migliore stabilità termica come si evince guardando il datasheet dell" lm3886 pagina 8 .e non ho ritenuto necessario abbassare il guadagno del finale . In fine , il tutto è stato costruito con materiale riciclato ,riducendo quasi a zero i costi compreso il contenitore , il quale era un residuo di un finale bruciato quasi volontariamente da me, i due grossi elettrolitici da 15000mf ciascuno e tutti i trasformatori derivati da applicazioni elettriche . Lo schema del finale è riferito ad un solo canale , scusate la qualità ,ma per problemi di tempo non ho potuto disegnare lo schema nel computer.

SCHEDA FOTOGRAFICA:














IMPRESSIONI:
meglio di quanto mi aspettassi,l'inserimento della valvola e la tensione più bassa a 25v duali lo rendono a mio avviso più stabile e domato soprattutto nelle forti dinamiche , rende un ascolto morbido e riposante a basso volume , da provare.

Articolo di: Salvatore Torre mail: salva.torre@tiscali.it
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE