Autocostruzione
Subwoofer "Kairos"


Di cosa si tratta: Un subwoofer esteticamente semplice e a basso costo

DESCRIZIONE:
Essendo stato fermo per qualche anno dopo la costruzione dei diffusori Kainos pubblicati anche qui su Audiocostruzioni ( http://www.audiocostruzioni.net/articoli/scheda.aspx?id=%27186%27 ) ho deciso di rimettermi al lavoro. L'intento è quello di costruire un subwoofer da utilizzare solo in particolari occasioni dove è possibile sacrificare una corretta riproduzione dello spettro di frequenze a fronte di una maggiore potenza dei bassi (più che altro feste universitarie), escludendolo per gli usi quotidiani. Il mobiletto deve essere discreto e passare inosservato, magari fornendo una seduta con l'aggiunta di un cuscino in ecopelle bianca (ancora da acquistare), ma deve anche coordinarsi bene con i due diffusori. Quasi tutti i materiali erano già in mio possesso, quindi non so fare una stima dei prezzi. Il box è cubico (nonostante i noti problemi di risonanza di questa forma avevo la necessità che assomigliasse ad un pouf, quindi cubico e senza lati inclinati) e accordato in bass reflex sui 60hz, l'altoparlante è rivolto verso il pavimento nel tentativo di nasconderlo alla vista, e il tubo d'accordo con la morsettiera sono raccolti in un unico lato, anch'esso nascosto alla vista prospetticamente, orientato verso il muro. La soluzione scelta di orientare il cono verso il pavimento è tesa ad una maggiore densità dei bassi, fungendo il pavimento da ulteriore carico (sebbene la soluzione non sia comparabile con una impostazione doppio carico, che mi ha sempre affascinato). I piedini sono stati disaccoppiati dal pavimento con dei gommini anti vibrazione trasparenti non presenti in foto.

SCHEDA FOTOGRAFICA:














IMPRESSIONI:
Devo ancora definire il sistema d'amplificazione da usare (volevo per la prima volta utilizzare un crossover attivo, vincendo le mie paure per una tecnologia che non posso costruire con le mie mani), ma ho già effettuato qualche prova con un amplificatore Pioneer a stato solido e devo dire che fino ai 35w si comporta bene (per andare oltre ho bisogno di un amplificatore più potente). La differenza nel suono prodotto con il carico del pavimento e senza (ruotando il cono verso l'alto) è più che percepibile, a favore della prima posizione con dei bassi più densi e precisi.

Articolo di: Daniele Verducci mail: daniele.verducci@gmail.com
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE