Recensioni e schede
Garrard 401 con 2 bracci (aggiornamento)


Di cosa si tratta: Classico GARRARD 401 con 2 bracci REGA (RB 250 ed RB 200 con attacco EIA)

DESCRIZIONE:
Eccovi un aggiornamento del mio amato 401: ho sostituito un improbabile braccio giapponese di marca non nota con un bel REGA RB 200. Questo braccio presenta l'attacco EIA a differenza dell'RB 250/300 di nuova generazione e pertanto mi consente di sostituire testine velocemente e per di più, una volta allineate sulla shell non devo fare più nulla (a parte regolare peso ed antiskating). Questo mi risulta particolarmente utile per ascoltare i 78 giri. Ho approfittato del cambio di braccio per rendere ancor più sorda la mia plinth di palissandro verniciando la faccia inferiore della base superiore sui cui poggia il 401 con 2 mani di densissima vernice (?) antirombo (io piuttosto lo chiamerei stucco o impasto antirombo per la sua incredibile viscosità). Il risultato è un'ulteriore sordità e secchezza della base alle sollecitazioni digitali(toc toc) e alle prove con lo stetoscopio, ma nulla è cambiato, almeno apparentemente, a livello sonico: non c'è feedback ed il rumble è minimo, ma non c'erano anche prima.

SCHEDA FOTOGRAFICA:




IMPRESSIONI:
Ho installato una MITICA Denon DL-103 che piloto con un amplificatore Trigon Vanguard II che mi permette infinite variazioni di impedenza, guadagno e per le MM anche induttanza. Il suono è molto caldo, pastoso e piacevole, ma a volte in alcune incisioni è facile sentire l'esigenza di alti più cristallini; in questo caso utilizzo il REGA RB 250 con la Shure V15IV che lascio sempre montata (l'RB 250 non ha l'attacco EIA).

Articolo di: Paolo Lippe mail: paolippe1@alice.it
Ti รจ piaciuto questo articolo? Clicca qui e pubblica anche tu le tue cose!!!
TORNA ALL'INDICE